ARUSNATICO 2010

Valpolicella Superiore Ripasso

 il Ripasso, un vino di struttura e al contempo di grande freschezza e frutto, come da tradizione si ottiene dalla seconda fermentazione del Valpolicella Superiore sulle vinacce dell’amarone. Si distingue per il colore brillante, la sua pulizia al naso e al palato e per la grande eleganza.

Caratteristiche tecniche

Vitigni: Corvinone e Corvina, con piccole quantità di Rondinella e Molinara.
Zona di produzione: Le uve sono state coltivate in vigneti di proprietà della tenuta, Monte Tenda, Monte Crosetta e Rasso, tutti situati sulle colline del villaggio di Fumane. La densità media di questi vigneti è compresa tra 3000 e 5000 ceppi / ha. I sistemi di allevamento sono sia a guyot che a classica pergola. Le viti sono piantate su suoli poveri, ricchi di scheletro roccioso. Dal 2011 i vigneti in conversione biologica.
Resa: 55 hl/ha
Sistema di allevamento: Guyot, pergola doppia, pergola singola.
Vendemmia: Le uve sono state raccolte a mano da metà settembre fino alla seconda metà del ottobre.
Vinificazione: Il blend di questo vino è basato su Corvina e Corvinone e con piccole quantità di Rondinella e Molinara. Dopo che le uve sono state diraspate e pigiate, il mosto è portato a temperatura controllata in fermentini di acciaio inox. A fermentazione alcolica completata il vino giovane è unito alle vinacce di Amarone per un macerazione di tre giorni. Durante questa fase si verifica una rifermentazione leggera e il vino assume maggiore morbidezza ed estratto, che si traduce in un maggiore volume in bocca.
Affinamento: Dopo tre giorni di macerazione con le vinacce dell’Amarone il vino è stato travasato in acciaio inox per una stabilizzazione naturale e fermentazione malolattica. A seguire 11 mesi di affinamento in tonneaux di secondo passaggio e una piccola parte di nuovi tonneaux in Rovere francese.

DATI ANALITICI

Gradazione alcolica: 13,5%
Acidità totale: 5,5 g / l
Zuccheri: 2,4 g / l

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Colore Rosso porpora con riflessi rubini. Al naso entra dolce, con note di ciliegia e spezie e sentori di cioccolato e di vaniglia. Palato minerale e sapido, con fruttato vivace di frutti di sottobosco. Finale fresco senza alcuna pesantezza. Da bere tra 2013 e 2018.